Luciano Manicardi

14633013_159912601137835_7748514807803030631_nNato nel 1957 a Campagnola Emilia (RE), si è laureato a Bologna con una tesi sul Salmo 68. È entrato nella comunità monastica di Bose nel 1980, dove ha continuato gli studi biblici. È Vice Priore e il responsabile della formazione culturale dei novizi all’interno della comunità. Collabora a diverse riviste, tra cui Parola Spirito e Vita. Attento all’intrecciarsi dei dati biblici con le acquisizioni più recenti dell’antropologia, riesce a far emergere dalla Scrittura lo spessore esistenziale e la sapienza di vita di cui è portatrice. 
Fra le sue opere ricordiamo: 
(con Enzo Bianchi) La carità nella chiesa, Qiqajon, Comunità di Bose 1991; 
(con Enzo Bianchi) Magnificat. Benedictus. Nunc Dimittis, Qiqajon, Comunità di Bose 1991; 
(con Enzo Bianchi) Accanto al malato. Riflessioni sul senso della malattia e sull’accompagnamento dei malati, Qiqajon, Comunità di Bose 2000; 
Nelle tenebre una luce. Itinerari di vita nella sofferenza, CVS, Roma 2004; 
Il corpo. Via di Dio verso l’uomo, via dell’uomo verso Dio, Qiqajon, Comunità di Bose 2005; 
(con Guido Dotti) Una vita ricca di senso, Elledici, 2005; 
L’umano soffrire. Evangelizzare le parole sulla sofferenza, Qiqajon, Comunità di Bose 2006.

Monaco e vice Priore della Comunità di Bose dove ricopre l’incarico di responsabile della formazione culturale dei novizi.