La Fondazione

La “Fondazione Pietro Lombardini per gli studi ebraico-cristiani” è stata costituita nei primi mesi del 2016 dalle signore Anna e Marta Lombardini con l’intenzione di promuovere gli studi biblici, la conoscenza del mondo ebraico, la relazione tra ebraismo e cristianesimo, la ricerca e il dialogo di carattere interreligioso, che furono al centro degli interessi e dell’attività di studioso e docente del loro fratello, Pietro Lombardini (1941-2007).

La sua riflessione, portata avanti nel tempo attraverso l’insegnamento delle discipline bibliche, della lingua ebraica, e la frequentazione sempre più intensa delle molteplici espressioni dell’ebraismo, anche con prolungati soggiorni a Gerusalemme, lo ha portato a una convinzione centrale, che si riassume in queste sue parole: «La giustizia resa al popolo ebraico non è soltanto un imperativo della verità ma anche il segno che i popoli cristiani sono capaci di accogliere coloro che rimangono estranei a essa. Nella misura in cui non sono riusciti ad accogliere l’altro, che è Israele, [i popoli cristiani] non hanno saputo nemmeno accogliere gli “altri”».

La Fondazione,oltre a ricordare Pietro Lombardini, vuole mostrare l’attualità della sua riflessione, particolarmente urgente in un momento storico nel quale l’alterità (a partire da quella religiosa), anziché dono impegnativo e pacificante, si presenta come potenziale fonte di violenza e divisione.

Mission e Statuto

Mission e Statuto della Fondazione PIetro Lombardini

Consiglio di Amministrazione

Brunetto Salvarani, Luciano Guerzoni, Pier Luigi Cabri

Comitato Scientifico

Carlo Altini, Don Alessandro Ravazzini, Michela Dall'Aglio, Pier Giorgio Vincenzi